News

Autismo. Online il sito dell’Osservatorio Nazionale

In elaborazione le Linee guida per adulti con autismo - Istituto Superiore di Sanità

Per tutti i cittadini tantissime informazioni verificate dal punto di vista scientifico e la possibilità di appoggiarsi a una rete sanitaria, sociale ed educativa certificata

Dall’attivista ambientale Greta Thunberg a Elon Musk, Ceo di Tesla, dall’attore Anthony Hopkins alla scrittrice Susanna Tamaro. Negli ultimi tempi sta diventando sempre più lunga la lista di personaggi illustri che “confessano” di essere affetti da Disturbi dello Spettro Autistico, contribuendo in maniera importante ad abbattere lo stigma legato alla Sindrome di Asperger, troppo spesso etichettata come impedimento assoluto della capacità di relazionarsi e di comunicare.

Proprio nella direzione di mettere a disposizione quanta più informazione possibile sul complesso mondo dei Disturbi dello Spettro Autistico, ma non solo, lavora da anni l’Osservatorio Nazionale Autismo dell’Istituto Superiore di Sanità, coordinato dalla dott.ssa Maria Luisa Scattoni, che coordina anche il Network NIDA (Network italiano per il riconoscimento precoce dei disturbi dello spettro autistico).

Istituito nel 2016, attraverso un finanziamento del Centro nazionale per la prevenzione e il controllo delle malattie della Direzione Generale per la Prevenzione Sanitaria del Ministero della Salute, l’OssNA promuove interventi finalizzati a garantire la tutela della salute, il miglioramento delle condizioni di vita e l’inserimento nella vita sociale delle persone nello spettro autistico. L’Osservatorio svolge attività di ricerca e istituzionale a supporto delle Amministrazioni Centrali nella definizione e promozione di azioni di sistema e politiche strategiche per la presa in carico delle persone nello spettro autistico e/o con disabilità intellettiva in tutte le età della vita.

Per conseguire la sua mission l’OssNA ha messo a disposizione di cittadini, medici e ricercatori in un portale dedicato, osservatorionazionaleautismo.iss.it, attivo da poco più di un mese, all’interno del quale chiunque può trovare una mappa semplice e accessibile di tutti i servizi, mentre i professionisti possono consultare le Linee guida e le informazioni scientifiche e condividere i percorsi per il riconoscimento precoce e i trattamenti.

Leggi tutto su Disabili.com

Ti possono interessare

Guarda anche
Close
Back to top button